Breve resoconto della conferenza urbanistica del 10 Luglio

A condurre la riunione Giacomina Di Salvo, assessore municipale all’urbanistica, con la collaborazione di funzionarie comunali.
Nutrita presenza di cittadini e rappresentanti di comitati di quartiere/associazioni.
I rappresentanti comunali hanno ricordato che questi incontri si prefiggono lo scopo di redigere una carta dei valori, delle risorse, ma anche delle criticità del territorio municipale, i progetti in atto, eventuali siti, edifici abbandonati da segnalare, ecc. Non vuol essere uno “sfogatoio”, precisano, a chiusura del ciclo ci sarà un confronto finale tra cittadini e lo stesso assessore Giovanni Caudo.

Quindi i cittadini hanno soprattutto rappresentato i problemi esistenti all’interno dei rispettivi quartieri, indicando anche proposte di soluzioni. I quartieri del Municipio di Ostia sono quasi realtà a se stanti, con peculiarità e identità proprie (come fossero tanti piccoli “comuni” a se stanti). Le segnalazioni sono state numerosissime e sono state diligentemente memorizzate dagli addetti comunali su foglietti e con appunti sulle mappe. Va segnalata la presenza di tecnici (ingegneri, architetti) che abitano e operano sul territorio e che quindi ne conoscono bene i problemi e che possono offrire riflessioni importanti. Tra di essi la dott.ssa Anna Maria Ceci, architetto-urbanista di Roma centro, che sta assistendo agli incontri col proposito di offrire la sua collaborazione.
Qualcuno ha fatto osservare, tuttavia, che oltre ai problemi dei singoli quartieri ci sono problemi comuni a tutti i quartieri dell’entroterra, problemi di particolare gravità: il rischio idrogeologico (acquazzoni che non riescono ad essere versati a mare o al Tevere tramite la rete dei canali di bonifica e che allagano strade e case, sistemi fognari inadeguati che vanno in pressione e traboccano: questo succede soprattutto nell’entroterra di Ostia ed in particolare in quella fascia di territorio che è sotto o alla pari del livello del mare, circa 500 ettari); nonchè l’insufficienza del trasporto pubblico e la viabilità congestionata.
Il prossimo incontro, il terzo, viene fissato per settembre, dopo la pausa estiva.
Vittorio Salvatore